I protagonisti di FlorArt 2016

mercoledì, febbraio 24, 2016 @ 06:02 PM

TizianoFratusRitratto_webTiziano FratusTiziano Fratus (Bergamo, 1975) abita un continente compreso fra la carta e la corteccia. Viaggiando in Europa, Asia e Nord America ha coniato i concetti di ‘Homo Radix’ e ‘alberografia’ che hanno rivoluzionato la sua prassi quotidiana, introducendolo alla meditazione negli ambienti naturali, quindi innervardo una serie di libri, mostre fotografiche, itinerari disegnati in varie città e regioni, oltre alla rubrica “Il cercatore d’alberi” che cura da anni sulle colonne del quotidiano “La Stampa”. Fra i suoi precedenti libri si ricordano il romanzo Ogni albero è un poeta (Mondadori), Manuale del perfetto cercatore d’alberi (Feltrinelli), Il sussurro degli alberi (Ediciclo); la Trilogia delle TizianoFratusLibri_webBocche Monumentali cucita per gli Editori Laterza, di cui sono già in libreria L’Italia è un bosco ed Il libro delle foreste scolpite, mentre uscirà la prossima estate L’Italia è un giardino. Ha lavorato al progetto Giona delle sequoie che ha prodotto viaggi, reportage, documentazione fotografica e un romanzo di prossima uscita. Ampia è la produzione in versi, con traduzioni su riviste internazionali e antologie in inglese, francese, tedesco, spagnolo, portoghese, polacco e cecoslovacco. La sua ultima opera si intitola Arborgrammaticus, è composta da Un quaderno di radici (Feltrinelli) e Musica per le foreste (Mondadori). Ha condotto passeggiate alla scoperta dei grandi alberi per diversi festival fra i quali Mantova Letteratura, Torino Spiritualità, Festival della Viandanza, Oltre le Vette, Trento Film Festival, nonché per Castelli Aperti e il FAI.
Sito: www.homoradix.com
Stampa

 

 

 

 

 

 

 

Patrizio Giulini
PatrizioGiulini_WebPatrizio Giulini già docente di fitogeografia ed ecologia vegetale, poi, di botanica sistematica all’Università di Padova, Componente del Comitato Nazionale per i Giardini Storici del Ministero BB.CC.AA, sarà la guida esperta ai più notevoli giardini padovani entrando in luoghi solitamente inaccessibili al pubblico. Illustrerà la grande risorsa arborea della città di Padova e come fare per mantenerla in vita perché fondamentale per la sopravvivenza degli abitanti e la sostenibilità urbana.

 

 
Beatrice Testini
Beatrice_Testini_WebBeatrice Testini architetto cultrice dei giardini e studiosa della tradizione del giardino orientale, i visitatori potranno visitare cinque giardini in un corridoio verde che unisce diversi punti della città di Padova.
Nata a Firenze dove si è laureata in Architettura. Lì ha iniziato la sua formazione nello studio Forte Europa 2000 dell’architetto Lorenzo Papi. Da più di dieci anni pratica alcune discipline tradizionali orientali, tra le quali l’aikido e lo shodo. Attualmente vive a Padova e si dedica allo studio e alla composizione dei giardini.
Roberto Rizzieri Masin
Roberto Rizzieri Masin, naturalista esperto fondatore dell’Associazione naturalistica Il Basilisco presenterà i suoi ultimi studi sulla Flora Veneta, frutto di esplorazioni botaniche ed erborizzazioni nel territorio. Per scoprire specie nuove, specie a rischio di estinzione.

Maria Clara Zuin
mariaclarazuin_webBiologa, ha lavorato presso l’Istituto di Biologia Agroambientale e Forestale del CNR ad Agripolis – Legnaro (PD) occupandosi principalmente di ricerche sulle piante infestanti. Negli ultimi anni i suoi studi si sono focalizzati sulle piante spontanee alimentari (alimurgiche). Questi interessi hanno portato alla stesura di tesi di laurea, all’organizzazione di tre mostre-convegno all’Orto Botanico di Padova (2012-‘13-‘14), alla progettazione e realizzazione di Giardini Fitoalimurgici, alla pubblicazione di 2 monografie (Piante alimurgiche del Veneto, riconoscerle, coltivarle, gustarle, ed. Veneto Agricoltura, 2010; Piante spontanee alimentari – Fitoalimurgia del Basso Veneto tra storia, cucina e tradizioni, ed. Edagricole, 2015).
Le conoscenze, ottenute con videointerviste a testimoni anziani conoscitori e raccoglitori delle specie alimurgiche, sono state raccolte in una database che ha permesso la realizzazione di un documentario (Il Giardino fitoalimurgico,) selezionato al Festival Internazionale del Documentario Scientifico ROME DOSCIENT 2011.
Nel Marzo 2012 invitata da RAI 3 per parlare di piante spontanee alimentari a GEO & GEO.
Alessandro Bedin
Alessandro Bedin agronomo e tecnico del verde parlerà di Orti 10 e lode – pratica e grammatica di un orto sociale. Il suo progetto sul verde a Montecchio Maggiore (Vi) premiato a Expo 2015 “La città per il verde. Orti urbani, orti didattici e parchi agricoli”. Ci introdurrà alla scoperta del come ha condotto un progetto ambizioso, dall’idea alla sua realizzazione, coinvolgendo cittadini desiderosi di tornare ad un contatto autentico con la natura attraverso l’orticoltura.

Daniele Mongera
Anche quest’anno l’Associazione Maestri di Giardino, nata per per contribuire alla crescita e alla diffusione dell’arte del giardino e del paesaggio, sarà protagonista, con la presenza del suo Presidente Daniele Mongera.
Gli associati di Maestri di Giardino sono fondamentalmente di tre tipi: i “maestri”, ovvero giardinieri sia che svolgano la loro attività privatamente, sia che curino un giardino pubblico o conducano un vivaio specializzato. Esperti, appassionati, giornalisti, promotori culturali, organizzatori di mostre-mercato, storici dell’arte, architetti, il cui articolato contributo alimenta le diverse iniziative sociali legate alla comunicazione, e i soci-utenti, coloro cioè che aderiscono inizialmente all’Associazione per poterne frequentare i laboratori, i seminari intensivi o i campus.

 

Elena Macellari
Elena è’ nata in Umbria e vive in Veneto. Dopo la laurea in Scienze e Tecnologie Agrarie, un dottorato in Assetto del territorio agricolo lavora al Consiglio Nazionale delle Ricerche a Perugia e a Milano.
Ha pubblicato su riviste nazionali ed estere e prodotto monografie sull’analisi territoriale e paesaggistica, l’impatto ambientale e le agrotecnologie.
Esercita la libera professione occupandosi di composizione di giardini, di agricoltura e territorio. Si occupa di formazione e divulgazione in tema di giardini, orti didattici e storia della botanica.
Ha pubblicato Giardinieri ed esposizioni botaniche in Italia (1800-1915) nel 2005 e Eva Mameli Calvino nel 2010 per Ali&no, Perugia, Nabù e il giardino cosmico Edizionicorsare Perugia, 2012.
Il suo ultimo lavoro è “Botaniche italiane. Scienziate naturalistiche appassionate”, Ed. terni, 2015 che sarà presentato a FlorArt.