FIORISCONO I COLORI A FLORART
25 26 aprile - Giardini dell’Arena - Padova

Fiori_colori_orizzontaleEx Tempore Acquerello - II Edizione
Giardini dell’Arena – Padova
Ingresso gratuito ai partecipanti al concorso.

Sabato 25 aprile
Ore 9.30 Vidimazione fogli – Ore 18.00 Consegna lavori
Area Incontri Florart
Domenica 26 aprile
Ore 12.30 Premiazioni – Area Incontri Giardini dell’Arena

Non mancheranno:

  • workshop di disegno e pittura per adulti e bambini;
  • una esposizione di quadri dedicati alla natura.

Associazione Artemisia – Via Barbarigo, 32 – Padova.
Per partecipare agli eventi contatta Chiara Coltro 347 0781081.
Per informazioni sugli eventi scrivi ad artemisiassociazione@gmail.com


Sintesi del regolamento
Articolo 1.
L’associazione Artemisia promuove il Premio alla Ex Tempore di Pittura con acquarello “Fioriscono i colori a Florart”.
La realizzazione delle opere in concorso avverrà nei Giardini dell’Arena nella giornata di sabato 25 aprile 2015 dalle ore 09.30 alle ore 18.00.
Articolo 2.
La partecipazione al concorso è aperta a tutti. I partecipanti potranno presentare una o più opere. La scelta del formato è libera.
Articolo 3.
Le opere dovranno essere ispirate al motivo del fiore ed essere realizzate con la tecnica dell’acquarello.
Articolo 4.
I partecipanti possono preiscriversi telefonando (347 0781081 oppure al 348 3194688) o inviando una mail
(artemisiassociazione@gmail.com o info@studiolavia.it) indicando nome, cognome, età, recapito telefonico. Ci si potrà anche iscrivere il giorno stesso ai Giardini dell’Arena.
Articolo 5.
La partecipazione al concorso esige la vidimazione dei fogli prima del loro utilizzo che avverrà nei pressi dell’Area Incontri di Florart ai Giardini a partire dalle ore 09.30 del 3 maggio.
Articolo 6.
La Giuria sarà composta da un acquarellista professionista, da un critico e da un rappresentante dell’Amministrazione Comunale e dell’Associazione Artemisia.
Articolo 7.
Le opere consegnate al termine dell’extempore di acquarelli saranno conservate presso la sede dell’associazione e poi riconsegnate agli artisti. I premi saranno consegnati il 4 maggio alle ore 12.30 presso l’Area Incontri ai Giardini dell’Arena.
Articolo 8.
L’organizzazione, pur garantendo la massima tutela e cura per le opere esposte, non risponde di furti, smarrimenti e sinistri.
Articolo 9.
La partecipazione al Concorso implica l’accettazione del regolamento. Il giudizio della giuria è da ritenersi insindacabile.

I premi saranno pubblicati nei siti internet:

www.artemisiassociazione.it
www.flor-art.eu
Per informazioni:
347 0781081 / 348 3194688
artemisiassociazione@gmail.com
info@studiolavia.it

Il verde raddoppia – Le proposte di FlorArt 2015

giovedì, marzo 14, 2013 @ 01:03 PM

FlorArt non è solo una mostra-mercato del florovivaismo e dell’artigianato di qualità.
La manifestazione prevede l’organizzazione di una serie di eventi coinvolgenti

 

FlorArt… Il verde raddoppia

 

Il verde raddoppia: sui giardini dell’Arena, sui nostri giardini, balconi, terrazzi e nel nostro cuore e nella nostra mente.

Coordinato da Elena Macellari, botanica, giornalista e scrittrice, FlorArt presenta un programma su quattro tracce. FIORI E GIARDINI TRA NATURA E CULTURA, conversazioni con giornalisti, esperti e produttori sul tema del verde; VIVI L’AMBIENTE, concorsi, visite guidate ai giardini, percorsi d’acqua, prove di voga; FIORISCONO I COLORI, la seconda edizione del concorso ex tempore di acquerello e workshop di disegno e pittura per adulti e bambini; PIC NIC SUL PARCO, sfiziose proposte per vivere una giornata all’aperto.

Un ricco programma alla cui realizzazione hanno collaborato: il GAV - Gruppo Amici del Verde e l’AIAP - Associazione Italiana Architetti del Paesaggio del Veneto le associazioni A.Di.P.A. - Associazione botanica ed orticolturale che per la diffusione non commerciale di piante insolite di tutti i tipi; Maestri di GiardinoAssociazione italiana per la crescita e la diffusione dell’arte del giardino e del paesaggioVerdetellus.it rivista On-lineStudio Tellusteam di esperti di giardini, territorio, paesaggioATS - Associazione Triveneta SucculenteArtemisiaAssociazione culturale PadovaImmaginArte Associazione culturale – Studi e progetti per la riscoperta del patrimonio culturale e ambientaleIl BasiliscoAssociazione per lo studio del territorio sotto il profilo naturalistico e storicoScuola padovana di Voga Veneta Vittorio Zonca, associazione sportiva dilettantistica per lo sviluppo dell’attività di voga alla veneta; Amissi del Piovegoassociazione culturale e ambientalista di voga alla venetaLa MandolinaCatering & Banqueting; I Battelli del Brenta, Pronto soccorso alberi.

 

PROGRAMMA
FIORI E GIARDINI TRA CULTURA E NATURA – conversazioni *

Sabato 25 aprile
Area INCONTRI
ore 11,00 Le erbe spontanee dei colli euganei – Conversazione con l’Associazionene Il basilisco
ore 11,45 Gli Agrumi, conversazione con Maria Alessandra Rossini del Vivaio Ghellere, Verona
ore 15,00 Staphelie in coltivazione - conversazione con Fabio D’Alessi ed Mariangela Gatti Pres. Ass. Triveneta Succulente
ore 15,30 I viburni – Conversazione con Nicoletta Brasola architetto del Vivaio al Prà
ore 16,30 Mini corso sulla manutenzione del bonsai da interno, a cura di Edoardo Rossi, maestro bonsaista
ore 17,30 Il giardino e i suoi perché, a cura di Riccardo Babolin, fondatore dell’Associazione Italiana Giardinieri Professionisti e socio dell’Associazione Italiana di Architettura del Paesaggio.

Domenica 26 aprile
Area incontri
ore 10,30 – Ultime novità editoriali dell’Associazione “Maestri di giardino” – presentazione del Presidente Daniele Mongera. Nativa dei prati di Elisa Tomat; Le mie Peonie di Carlo Buffa; Sei tu il giardino di Bartolomeo Gottero
ore 12,00 – Giardino Mediterraneo di Mimma Pallavicini Ed. Pentàgora 2015 – Conversazione con Elena Macellari e l’autrice
ore 15,00 – La lumaca nell’orto: idee per fare della lentezza un modo di giocare, di Roberto Papetti Edizioni Fulmino 2014 – conversazione di Elena Macellari con l’autore
ore 16,30 – Botaniche italiane. Scienziate naturaliste appassionate di Elena Macellari 2015 E. Temi Trento – Conversazione con Antonella Pietrogrande e l’autrice

VIVI L’AMBIENTE
Sabato 25 e domenica 26
Navigando Padova
Come a Londra lungo il Tamigi o a Parigi, lungo la Senna, anche Padova offre i suoi corsi d’acqua su cui navigare. FlorArt propone due possibilità per conoscere il Piovego, il canale storico di Padova, realizzato all’inizio del Duecento in età comunale, per accorciare i tempi di percorrenza da Padova alla laguna di Venezia e che scorre accanto alla manifestazione.
Voga veneta – sulle onde della tradizione
L’Associazione Scuola Padovana Voga alla Veneta Vittorio Zonca – Amissi del Piovego propone escursioni di mezz’ora, con imbarco dall’area di FlorArt, con tre diverse imbarcazioni:
– caorlina barca storica di cui sopravvivono tre o quattro esemplari, la cui costruzione risale presumibilmente a circa 70 anni fa, predisposta per poter essere impiegata quale imbarcazione per allenamenti trasportare circa 10-12 persone comodamente sedute,;
– gondola veneziana con capacità d’imbarco di almeno cinque persone;
– gondolino “da fresco” una variante più esile della gondola tradizionale, utilizzato per trasportare cinque/sei persone.
Una piacevole gita con i Battelli del Brenta
Con imbarco dalla Conca delle Porte Contarine, appena fuori FlorArt in centro città, parte una piacevole e tranquilla navigazione a cura de I Battelli del Brenta, con la possibilità di ammirare da una prospettiva privilegiata i monumenti che segnarono la storia della città di Padova tra il XV e XX secolo: la Scalinata cinquecentesca del Portello, antico porto fluviale, le storiche porta Portello e porta Molino, il ponte delle Grade del Carmine, il ponte Molino ed il ponte San Leonardo, il bastione del Portello Vecchio scoprendo i segreti delle gallerie sotterranee che collegavano i bastioni in epoca rinascimentale. L’escursione avrà una durata di circa 1.45 h e terminerà sul pontile di partenza.

I giardini aperti e giardini nascosti
A cura di ImmaginArte:
Sabato 25 aprile
ore 15.00 Il Roseto di Santa Giustina, in collaborazione con l’Associazione Il Giardino Segreto.
Domenica 26 aprile
ore 10.30 Un itinerario insolito e curioso alla scoperta di alcuni tra i più suggestivi giardini privati aperti per l’occasione
Per informazioni: ImmaginArte Via Makallè 97b – Padova, Tel 049/8719255 www.immaginarte.org

Visite guidate ai Giardini dell’Arena, a cura di “Pronto soccorso alberi”

FIORISCONO I COLORI A FLORART - II edizione ex tempore di acquerello
In occasione della quarta edizione di FlorArt, mostra mercato del Verde e dell’Artigianato di qualità, Artemisia organizza una serie di eventi dedicati all’arte e con protagonisti indiscussi i fiori.
Sabato 25 e Domenica 26 aprile.
Ex tempore di acquerello, immersi nella pace e nella bellezza di questi giardini, non mancheranno l’ispirazione e lo spunto per lavorare in armonia e serenità.
Mostra: I nutrimenti terrestri. Piatti in ceramica, pezzi unici interamente realizzati a mano di Federica Tavian Ferrighi (scultura) e Elena Candeo (pittura).
Sabato 25 aprile
dalle 9.30 Vidimazione fogli
ore 18,00 Consegna lavori
Domenica 26 aprile
ore 12.30 Premiazione concorso ex tempore
Scarica il Regolamento dell’Ex Tempore.

ore 15,30-17,30 Workshop di disegno e pittura per adulti e bambini. Una esposizione di quadri dedicati alla natura. Fiori espressivi con colori ad acqua.
Laboratorio di pittura: per adulti con Elisabetta Marchese, per bambini con Vanilla Ragana. Costo materiale per il workshop: 5 EURO.
Iscrizione obbligatoria per mail.
Scrivi ad artemisiassociazione@gmail.com

Per tutti i partecipanti all’Ex tempore e al Workshop l’ingresso a Florart è gratuito.
Associazione Artemisia
Via Barbarigo, 32 – Padova
Per partecipare agli eventi contatta Chiara Coltro 347 0781081
Per informazioni sugli eventi scrivi ad artemisiassociazione@gmail.com

PIC NIC SUL PARCO
Nei Giardini dell’arena, belli “come non li avete visti mai, una giornata all’aperto con pic-nic grazie alle sfiziose proposte de “La Mandolina”.


Sei tu il mio giardino

GotteroL’esperienza di un grande giardiniere, Bartolomeo Gottero, raccontata da Daniele Mongera, presidente dell’Associazione Maestri di Giardino, è al centro del libro “Sei tu il giardino” che sarà presentato in occasione della prossima edizione di FlorArt.
Bartolomeo Gottero è stato uno dei grandi giardinieri italiani, collaboratore di fiducia di Paolo Peirone, un nome ormai mitico nel panorama dei giardinieri italiani, e fondatore, negli anni ’70, insieme ai fratelli, dell’azienda agricola F.lli Gottero & Figli. Per tutta la vita Bartolomeo (Meo) ha coltivato piante rare e bellissime e ama in particolar modo la frutta antica su cui sa tutto. Di una mela antica oppure una pera o un fico oppure un grappolo d’uva sa dire di la varietà e le caratteristiche e possiede la pianta anche di quelle che si ritenevano perdute.
Si conferma con questa presentazione la collaborazione attiva dell’Associazione Maestri di Giardino con FlorArt, un’associazione che punta alla crescita e alla diffusione dell’arte del giardino e del paesaggio mettendo a disposizione l’esperienza, la competenza e la visione dei professionisti e appassionati di cui è composta e che dedica al tema una collezione editoriale di grande valore e in continua crescita.


Quanto la botanica deve alle donne

DONNE_BOTANICHE_Web“Botaniche italiane. Scienziate naturaliste appassionate” (TEMI Editrice – Trento, 2015, pp. 236). Con questo suo ultimo libro Elena Macellari continua l’appassionata – scusate la ripetizione – ricerca che mette insieme il suo interesse umano e professionale per la botanica e quello umano e personale per il percorso, coraggioso e tenace, dell’emancipazione femminile, condotto con successo da molte donne. Era una delle tracce di un precedente lavoro di Elena, la biografia di Eva Mameli Calvino, la madre di Italo, il cui titolo – Donne botaniche. Scienziate naturaliste appassionate – contiene le parole chiave dell’impegno di Elena.
Al centro quindi il ruolo delle donne e la loro avventura per un giusto riconoscimento, avvenuto solo nel Novecento, per il lavoro di studiose, scienziate e cultrici della materia botanica con il pieno riconoscimento del mondo accademico e scientifico.
Il lavoro di Elena, che alterna il lavoro di progettista del giardino e del paesaggio con la ricerca e lo studio dell’arte del giardino e alla storia della botanica, è una rigorosa ricerca d’archivio e di indagine nella storia “sommersa” della vita e delle opere di scienziate, naturaliste e appassionate rimaste nascoste, ignorate o forse non accettate.
Tornano insieme ai loro scritti, inedite immagini d’epoca, piante da loro scoperte o a loro dedicate, vicende dimenticate di donne intellettuali e viaggiatrici, alcune già note, altre finora sconosciute nella scienza botanica.

La competenza dell’autrice mette in rilievo, con una narrazione coinvolgente, l’originalità e l’attualità di queste figure che si sono dedicate con tenacia e determinazione agli studi naturalistici, rompendo le convenzioni dell’epoca tra Settecento e Novecento.

La presentazione del volume a FlorArt sarà un’occasione non solo di rievocare una donne botaniche e naturaliste ma anche di riflettere su un pezzo del percorso difficile e tenace dell’emancipazione femminile.


Alla riscoperta del Piovego

Caorlina2WebIl Piovego è il canale di Padova, costruito per unire il centro storico con il Brenta e quindi con Venezia. Nasce presso le Porte Contarine e ha un accesso proprio dai Giardini dell’Arena.
Un canale navigabile per una visita alla città dalle sue acque. Un invito a conoscerlo e viverlo meglio viene da FlorArt che per la prossima edizione sta mettendo a punto diverse proposte con le associazioni che promuovono l’attività di voga e la riscoperta dall’acqua di importanti monumenti padovani. Sarà possibile percorrelo con le barche tradizionali della voga veneta e con barche più grandi e “turistiche”